Contattaci per informazioni e preventivi: Tel. +39 0363 992424 | e-mail: info@dlsintered.com

shutterstock_686622769 (1)

Dalla Polvere al Prodotto: Come Funziona la Sinterizzazione

La sinterizzazione delle polveri è un processo avanzato di lavorazione delle polveri metalliche, divenuto un vero e proprio pilastro nella creazione di componenti metalliche di precisione. Il prodotto sinterizzato risulta essere maggiormente versatile, preciso e qualitativamente impeccabile.

Sinterizzare: cosa significa? Qual è il processo che la polvere subisce durante la sinterizzazione metalli? Scopriamo i vantaggi della sinterizzazione dei metalli, il processo step by step e i pregi dei materiali sinterizzati.

Sinterizzare significato: che cos’è la sinterizzazione?

La sinterizzazione delle polveri consiste in un procedimento di tipo termico che prevede il riscaldamento controllato delle polveri metalliche o ceramiche. Durante il processo di sinterizzazione, le particelle della polvere vengono fuse in modo parziale, affinché sia possibile formare una struttura dall’alta solidità e dalle impareggiabili caratteristiche.

Materiale sinterizzato significato: quando può definirsi un metallo sinterizzato? L’acciaio sinterizzato e gli altri metalli che subiscono il processo di sinterizzazione vantano incredibili caratteristiche fisiche: la parziale fusione delle polveri metalliche rende il materiale finale estremamente resistente e durevole nel tempo.

Processo di sinterizzazione acciaio e metalli: le fasi step by step

Il processo di sinterizzazione dei metalli prevede 5 fasi fondamentali, che devono essere eseguite con maestria e con l’ausilio di strumenti di ultima tecnologia:

  • selezione della polvere. Una fase cruciale per la buona riuscita del processo di sinterizzazione. È indispensabile, infatti, individuare la polvere qualitativamente più indicata alla produzione dei materiali sinterizzati. Metalli e ceramiche vengono selezionati sulla base delle specifiche esigenze e delle caratteristiche che il prodotto finale deve presentare;
  • miscelazione e formatura. La polvere selezionata viene miscelata con precisione e spesso plasmata nella forma grezza desiderata, in modo da preparare i materiali per le fasi successive;
  • pressatura. La forma preliminare viene sottoposta a pressatura, processo grazie al quale viene definita la densità del materiale. Questo passo è essenziale per garantire una distribuzione uniforme della polvere;
  • sinterizzazione. Il cuore del processo, ovvero la fase vera e propria di sinterizzazione, avviene attraverso il riscaldamento del componente pressato a temperature controllate. Questo induce la fusione parziale delle particelle, creando una struttura coerente e solida;
  • raffreddamento e rifinitura. Al termine della fase di sinterizzazione, il componente sinterizzato viene raffreddato gradualmente. Successivamente, subisce lavorazioni meccaniche di precisione utili a raggiungere le dimensioni finali richieste e per garantire massima precisione al manufatto.Inizio modulo

Quali sono i vantaggi della sinterizzazione?

Il processo di sinterizzazione rappresenta una risposta efficace ed eccellente per diverse tipologie di esigenze di tipo industriale. Questo procedimento, estremamente versatile, garantisce notevoli prestazioni e permette di plasmare componenti anche molto complessi.

I vantaggi della sinterizzazione sono i seguenti:

  • creazione di geometrie intricate e produzione semplificata di forme molto complesse;
  • elevata durabilità delle componenti;
  • resistenza superiore. I materiali sinterizzati presentano robustezza e forza strutturale superiori.

Articoli correlati

15 Febbraio 2024

Nel mondo in costante evoluzione dell’industria moderna, la fabbricazione ingranaggi rappresenta una disciplina estremamente importante. Gli ingranaggi meccanici, infatti, sono...

LEGGI
25 Gennaio 2024

Uno dei processi di produzione più avanzati e complessi, svolti durante le lavorazioni meccaniche di precisione, è la sinterizzazione. Le...

LEGGI