Contattaci per informazioni e preventivi: Tel. +39 0363 992424 | e-mail: info@dlsintered.com

ingranaggi

I Materiali di Qualità: La Base dei Nostri Prodotti Sinterizzati

Per la produzione di componenti complessi è indispensabile scegliere processi e metodologie avanzate. Ma non solo: le materie prime, infatti, rappresentano la base indispensabile per la creazione di componenti dalle alte performance. 

Una delle metodologie più impiegate nelle lavorazioni meccaniche per l’industria è la sinterizzazione. Questa tecnica, estremamente versatile e vantaggiosa, permette infatti di creare oggetti dalla forma e dalle funzionalità avanzate. 

Perché la qualità del materiale gioca un ruolo fondamentale nella definizione delle caratteristiche finali del prodotto sinterizzato? Scopriamo tutto quel che occorre sapere in questo approfondimento. 

Perché le materie prime sono fondamentali nella sinterizzazione? 

Che cosa sono i materiali sinterizzati? I materiali sinterizzati sono componenti dalle alte performance, ottenuti dalla lavorazione di polveri metalliche, ceramiche o plastiche. Tali materiali vengono compattati e poi sottoposti a un processo di cottura ad alta temperatura, non raggiungendo però il punto di fusione. Il risultato è un materiale poroso con caratteristiche uniche come resistenza all’usura, leggerezza e autolubrificazione.

Per la creazione di un materiale sinterizzato dall’eccellente qualità, è essenziale scegliere materie prime dalle ottime performance. Questo fattore è imprescindibile, in quanto una materia prima di scarsa qualità può compromettere, in modo determinante, la resistenza, le prestazioni e la durata del prodotto sinterizzato. Ciò si traduce nell’impossibilità di usufruire dei notevoli vantaggi offerti dalla sinterizzazione

La qualità delle materie prime per la produzione dei materiali sinterizzati è essenziale per garantire: 

  • ottime proprietà meccaniche al componente. Caratteristiche come capacità di carico, resistenza all’usura e alla fatica dipendono dalla qualità delle materie prime;
  • precisione dimensionale e tolleranze dimensionali ridotte;
  • eccellenti proprietà chimiche. La scelta delle materie prime influenza la resistenza alla corrosione e all’ossidazione dei materiali sinterizzati;
  • finiture superficiali. I materiali di alta qualità offrono una migliore finitura superficiale, riducendo la necessità di lavorazioni successive e abbattendo di conseguenza i costi produttivi. 

Materiali sinterizzati: quali sono le materie prime da utilizzare? 

Quali sono le materie prime più impiegate per la produzione di componenti e materiali sinterizzati dall’alta efficienza? Valutiamo i più importanti: 

  • bronzo sinterizzato. Un materiale dall’elevata resistenza meccanica, resistente all’usura e alla corrosione, semplice da lavorare e utilizzato per la creazione di cuscinetti, ingranaggi, componenti strutturali, valvole e pompe;
  • acciaio inox sinterizzato. Tale materiale offre una combinazione unica in termini di resistenza alla corrosione, alle alte temperature e a pressioni elevate. Inoltre, è facile da pulire e rigenerare. Viene usato per la produzione di filtri, valvole, pompe e componenti di diversa natura per l’industria chimica, alimentare e farmaceutica;
  • ferro sinterizzato, un materiale che vanta un’elevata resistenza meccanica e un buon rapporto qualità-prezzo, rendendolo ideale per diverse applicazioni industriali. Semplice da utilizzare, viene usato per produrre ingranaggi, utensili, componenti strutturali e per l’industria meccanica, edile e automobilistica; 
  • plastiche sinterizzate. Leggere, resistenti all’usura, semplici da stampare e disponibili in diversi colori e proprietà, vengono utilizzate per la creazione di componenti per l’industria automotive, nel settore medicale, per elementi elettronici o di elettrodomestici;
  • filtri sinterizzati acciaio inox. Estremamente resistenti a temperature o pressioni elevate, semplici da pulire e rigenerare, questi filtri offrono un’elevata efficienza di filtrazione, un’ampia superficie filtrante e una lunga durata. Vengono impiegati nell’ambito dell’industria farmaceutica, automobilistica, chimica e alimentare; 
  • boccole bronzo sinterizzato. Ampiamente utilizzate per la loro eccezionale resistenza all’usura, capacità di carico e autolubrificazione. Inoltre, offrono una buona resistenza alla corrosione e sono facili da installare. Vengono impiegate per produrre ingranaggi, boccole per cuscinetti, componenti per l’industria aerospaziale, idraulica e automobilistica. 

L’utilizzo di materie prime di alta qualità e l’esperienza di un team qualificato rappresentano la base per la creazione di prodotti sinterizzati affidabili, performanti e duraturi.

Articoli correlati

16 Aprile 2024

Nel settore industriale, particolare rilievo assumono le tecnologie e le tecniche di ultima generazione per la produzione di componenti altamente...

LEGGI
14 Marzo 2024

Gli ingranaggi meccanici rappresentano elementi fondamentali per le lavorazioni in ambito industriale. Questi elementi, infatti, vengono impiegati per diverse applicazioni...

LEGGI